"Benvenuti a Pozzuolo
scoprite assieme a noi la storia della nostra terra"

Day 1
Day 2
Day 3

Pozzuolo si colloca al confine con la Toscana e costituisce la parte più occidentale (Ovest) del comune di Castiglione Del Lago. Il paese è di origine Etrusca, lo testimoniano gli innumerevoli ritrovamenti (tra cui le opere del cosiddetto “Pittore di Pozzuolo”) e la posizione ottimale dove gli Etruschi costruivano le proprie Necropoli e Acropoli. Durante il Periodo Romano Pozzuolo divenne un Pagus (villaggio importante). Alla fine del primo millennio faceva parte del ducato di Chiusi (anno 964 secondo lo storico Mariotti), con tanto di magistrato e giudice. Nella chiesa parrocchiale, dedicata ai santi apostoli Pietro e Paolo, fu battezzata nel 1247 Santa Margherita detta poi da Cortona ma nata a Laviano di Pozzuolo, esiste ancora ed è visibile la casa natale e la chiesa a lei dedicata.
Nel 1278 la villa di Pozzuolo risulta avere 72 focolari, cioè circa 274 abitanti, mentre Laviano ne conta 34 per circa 129 abitanti, lo stesso numero risulta fino al 1282. Sempre in questo periodo viene edificata la chiesa di Santa Maria del Giglio; questa chiesa fu costruita prima delle mura della torre del castello di Pozzuolo perché è citata prima del 1276-77. Nel 1284 Pozzuolo fu sottomesso alla autorità di Perugia divenendo una delle “Poste” più importanti del territorio. Posta significa il paese dove veniva depositato il raccolto per essere suddiviso ma anche il luogo dove i cavalieri cambiavano i cavalli nel loro viaggiare e potevano riposarsi.
I primi tre secoli del millennio (1000-1300) non si rivelano molto felici per Pozzuolo e per il suo territorio, a causa della posizione e della fertilità di queste terre, il paese fu al centro delle continue guerre tra Perugini, Fiorentini e Senesi e la vicinanza delle città di Perugia, Siena, Cortona, Montepulciano e Chiusi ne avevano fatto un luogo attraversato da eserciti con conseguenti saccheggi, distruzioni e morte. I suoi abitanti decisero allora di chiedere a Perugia di erigere una cinta muraria e tale facoltà gli fu accordata nel quattordicesimo secolo dai magistrati perugini. Mariotti storico perugino testimonia che tali lavori terminarono verso il 1388. Di tali mura ad oggi non resta traccia.
Pozzuolo ha dato i natali a illustri artisti e scienziati come, Pierantonio di Niccolò, raffinato miniatore del '400, attivo in Perugia i cui codici miniati sono tuttora conservati nel monastero di San Pietro. Nel ‘600 il paese si arricchisce del Palazzo Moretti che è attualmente la sede di un piccolo Museo curato dall' Associazione intitolata a Franco Rasetti, illustre cittadino di Pozzuolo, fisico, paleontologo e botanico qui nato il 10 agosto 1901. Un altro stimato cittadino nato a Pozzuolo nel 1912 è stato il conte Teodorico Moretti Costanzi, luminare di filosofia teoretica all’università di Bologna e ultimo proprietario dell’omonimo palazzo.

STORIA & CULTURA

Il territorio di Pozzuolo è disseminato delle indelebili tracce lasciate dal suo passato denso di storia. Chiese ed edifici ci raccontano la ricca biografia del territorio e ci narrano le vicende dei suoi protagonisti come Santa Margherita da Cortona, la nobile famiglia Moretti, l’illustre uomo di scienza che fu Franco Rasetti.

Palazzo Moretti

Palazzo Moretti

XVII sec
La Chiesa Parrocchiale

La Chiesa Parrocchiale

XVIII sec
LA CAPPELLA del Pentimento

LA CAPPELLA del Pentimento

XVIII sec
La CHIESA DI LAVIANO

La CHIESA DI LAVIANO

X sec

Questo sito web fa unicamente uso di cookie tecnici
Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookie